Sand Art...al contrario

La classica Sand Art si realizza su di un tavolo luminoso, quindi di fatto si parte da una base bianca (e appunto luminosa) e la si va a coprire con la sabbia, ovvero si creano le ombre. Più sabbia viene utilizzata, meno luce passa, quindi più intensa sarà l'ombra.

Sto sperimentando in questi giorni una nuova tecnica, in realtà molto simile, che prevede il contrario: il tavolo non è luminoso, bensì nero e la sabbia è bianca. Si vanno quindi a creare le luci partendo da una base di ombra.

È molto interessante ma molto complesso, almeno all'inizio! Bisogna ragionare un po' al rovescio...

Kseniya Simonova la chiama "Snow Art", per il fatto che si utilizza la sabbia bianca. Lo trovo un nome delizioso!

Recent Posts
Archive